MICROECONOMIA (A - L)

Insegnamento
MICROECONOMIA
Insegnamento in inglese
MICROECONOMICS
Settore disciplinare
Corso di studi di riferimento
ECONOMIA AZIENDALE
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
8.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 64.0 Ore Studio individuale: 136.0
Anno accademico
2016/2017
Anno di erogazione
2016/2017
Anno di corso
1
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
DI CINTIO Marco
Sito
https://www.unisalento.it/people/marco.dicintio/corsi

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

 

Non sono richiesti prerequisiti particolari.

E' tuttavia auspicabile che lo studente sia in grado di calcolare la derivata prima delle funzioni elementari e non abbia difficoltà nel risolvere un sistema di due equazioni in due variabili.

 

 

Il corso, in una prospettiva microeconomica di base, propone la costruzione e l'analisi dei modelli comportamentali dei consumatori e delle imprese. L'analisi dei modelli di equilibrio è sviluppata con riferimento alla teoria dell'equilibrio parziale e dell'equilibrio economico generale. Vengono inoltre confrontate le proprietà di efficienza delle differenti strutture di mercato. Infine, il corso introduce le scelte del consumatore in condizioni di incertezza.

 

 

Il corso ha l’obiettivo di dotare lo studente degli strumenti teorici e metodologici necessari alla comprensione del comportamento economico dei consumatori e delle imprese. Al termine del corso lo studente conosce e comprende i princìpi economici alla base del funzionamento dei mercati concorrenziali e non concorrenziali, possiede altresì la capacità di utilizzare tali princìpi per comprendere il funzionamento di un sistema economico. Lo studente, infine, apprende il modo attraverso cui applicare gli strumenti e i metodi di analisi in contesti di interazione strategica e in condizioni di incertezza.

 

Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Laurea in Economia Aziendale, i risultati attesi sono declinabili secondo lo schema seguente:

 

Risultati attesi secondo i descrittori di Dublino:

 

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding):

Gli studenti acquisiscono conoscenze e capacità di comprensione e di interpretazione dei modelli microeconomici per l'analisi delle scelte di consumo e produzione. Sono in grado di comprendere e analizzare gli esiti dell’interazione tra consumatori e imprese nelle diverse forme di mercato. Acquisiscono conoscenze sugli strumenti e i metodi analitici per formalizzare e analizzare contesti di interazione strategica e in condizioni di incertezza.

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding):

Lo studente applica le conoscenze apprese durante il corso all'analisi delle decisioni di spesa dei consumatori e di produzione delle imprese. Lo studente comprende e valuta gli esiti di mercato, individua possibili inefficienze e isola le fonti di tali inefficienze. Lo studente è in grado di comprendere il contenuto di testi e documenti che fanno riferimento a temi microeconomici e di individuare i fattori che guidano le decisioni economiche di imprese e consumatori. Lo studente è in grado di comprendere il comportamento delle imprese che operano in regime di monopolio e oligopolio e valutare le conseguenze in termini di benessere individuale e sociale.

 

Autonomia di giudizio (making judgement):

Le conoscenze apprese durante il corso consentiranno agli studenti di essere in grado di esprimere giudizi autonomi sulle implicazioni derivanti dalle scelte degli agenti economici. Lo studente saprà, inoltre, giudicare gli esiti di mercato nelle differenti forme di mercato. Egli, infine, sarà in grado di formulare giudizi di valutazione sugli effetti delle principali politiche pubbliche di intervento sui prezzi o sulle quantità scambiate.

 

Abilità comunicative (communication skills):

Le conoscenze apprese durante il corso permetteranno agli studenti di discutere le proprie idee, sollevare problemi e proporre soluzioni riguardanti gli aspetti microeconomici del funzionamento dei mercati. Lo studente è altresì in grado di redigere documenti su temi di microeconomia.

 

Capacità di apprendimento (learning skills):

Al termine del corso lo studente avrà acquisito le conoscenze necessarie che permettono di intraprendere con maggiore livello di autonomia studi di economia più avanzati.

 

 

Lezioni frontali ed esercitazioni.

 

 

Lo studente sosterrà una prova scritta.

 

Per gli appelli che si svolgeranno in modalità telematica:

L'esame prevede l'assegnazione di quesiti (come per uno scritto), le cui risposte saranno mostrate (tramite cam) o inoltrate (tramite foto).

La relativa discussione (orale) del lavoro assegnato e degli aspetti teorici del programma.

 

 

Descrizione dei metodi di accertamento:

L’esame consiste in esercizi e domande a risposta aperta, al fine di valutare, verificare e quantificare il grado di raggiungimento obiettivi formativi attesi. 

In particolare, lo studente dovrà dimostrare:

  • di conoscere e comprendere la teoria delle scelte dei consumatori e delle imprese e la teoria dell’equilibrio;
  • di saper applicare l’apparato matematico–analitico alla teoria delle scelte dei consumatori e delle imprese e alla teoria dell’equilibrio;
  • di essere autonomamente in grado di valutare le condizioni di efficienza dei mercati:
  • di aver sviluppato abilità comunicative tali da consentirgli di illustrare situazioni e possibili soluzioni ai problemi classici della microeconomia;
  • di aver appreso i fondamenti dell’analisi teorica della microeconomia di base.

Non sono previste differenze fra studenti frequentanti e non frequentanti, né in termini di Programma, né in termini di modalità d'esame.

 

Lo studente, disabile e/o con DSA, che intende usufruire di un intervento individualizzato per lo svolgimento della prova d’esame deve contattare l'ufficio Integrazione Disabili dell'Università del Salento all'indirizzo paola.martino@unisalento.it 

 

Al link relativo al Materiale Didattico è possibile visionare le precedenti prove d'esame.

 

 

Commissione di esame:

Dott. Marco Di Cintio

Prof. Alessandra Chirco

Prof. Marcella Scrimitore

Dott. Felice Russo

Dott. Emanuele Grassi

 

 

I modelli economici:

           - Relazioni e Modelli economici

           - Modelli comportamentali e modelli di equilibrio

           - Interazione tra agenti e forme di mercato

 

La teoria delle scelte del consumatore:

            - Preferenze e vincoli

            - L'ottimo del consumatore

            - La teoria della domanda

 

Offerta di lavoro e offerta di risparmio:

             - L'offerta di lavoro 

             - Le decisioni intertemporali e il risparmio

 

La teoria dell'impresa: 

            - La rappresentazione della tecnologia

            - I vincoli tecnologici nel breve periodo

 

L’impresa concorrenziale:

            - I costi

            - I profitti

            - La sostituibilità tra i fattori

 

L’equilibrio dei mercati:

            - L’equilibrio del singolo mercato

            - Equilibrio generale ed efficienza

 

Scelte in condizioni di incertezza:

             - Utilità attesa

             - Atteggiamento verso il rischio 

 

I Mercati non Concorrenziali

             (La dispensa sui Mercati non Concorrenziali è disponibile al link del Materiale Didattico)

 

Rispetto al libro di testo consigliato (Chirco-Scrimitore, "Microeconomia, Metodi e strumenti", Giappichelli), gli argomenti trattati si riferiscono al:

Cap. 1   (per intero)

Cap. 2   (escluse le pag. 49 e 50 riferite alla Curva Prezzo-consumo. Escluso paragrafo 2.4)

Cap. 3   (solo paragrafi 3.3.2 e 3.3.3)

Cap. 4   (esclusi paragrafi 4.2.4; 4.2.5; 4.4 e 4.5. Incluso l'esempio del paragrafo 4.2.6)

Cap. 5   (per intero)

Cap. 6   (escluso paragrafo 6.2.4. Incluso paragrafo 6.2.5 fino all'esempio 9)

Cap. 7   (escluse le pag. da 251 a 253. Escluso paragrafo 7.2.4)

Cap. 8   (per intero)

Cap. 9   (fino al paragrafo 9.2.2 incluso)

Cap. 10 (esclusi paragrafi 10.3.5 e 10.3.6. Escluse le pag. da 333 a 334 e da pag 347 a 348)

Cap. 11 (fino a pag. 384. Del paragrafo 11.4 solo definizioni dei due Teoremi)

Cap. 12 (per intero)

Dispensa (fino a pag. 31)

 

Sono esclusi tutti gli argomenti che si riferiscono alla generalizzazione ad N beni e/o ad N input.

 

 

     - Chirco A., Scrimitore M., Microeconomia. Metodi e Strumenti, Torino, Giappichelli, II ed. 2012.

     - Bucci V., Grassi E., Striani F., Esercizi di Microeconomia, Bologna, Esculapio, II ed. 2013.

     - Dispense integrative distribuite dal docente.

 

Semestre
Secondo Semestre (dal 23/02/2017 al 31/05/2017)

Tipo esame
OBBLIGATORIO

Valutazione
Scritto e Orale Congiunti - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Insegnamento padre
MICROECONOMIA (LB05)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)