DIRITTO DEL RISPARMIO

Insegnamento
DIRITTO DEL RISPARMIO
Insegnamento in inglese
LAW OF SAVINGS
Settore disciplinare
IUS/01
Corso di studi di riferimento
GIURISPRUDENZA
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
8.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 60.0
Anno accademico
2016/2017
Anno di erogazione
2018/2019
Anno di corso
3
Lingua
ITALIANO
Percorso
CLASSICO
Docente responsabile dell'erogazione
GRECO Fernando
Sede
Lecce

Descrizione dell'insegnamento

L’obiettivo del corso è quello di fornire allo studente la conoscenza del quadro normativo e giurisprudenziale in materia di tutela del risparmiatore (sia esso al dettaglio o investitore qualificato), con particolare riferimento al problema dell’asimmetria informativa, elemento cruciale della disciplina. L’evoluzione normativa di matrice comunitaria e l’impatto sulla disciplina interna rende l’argomento di particolare attualità soprattutto con riferimento al ruolo della giurisprudenza, che tenta di dirimere i conflitti tra Banche/Intermediari e Risparmiatori. Pertanto, nel corso delle lezioni, sarà dato ampio spazio all’analisi di casi pratici.

Lezioni frontali con interazione dialogica con gli studenti. Lettura e commento partecipato in classe del testo di alcune fonti di primario rilievo nello studio della materia. Approfondimento ed esercitazioni interattive con pronunce giurisprudenziali.

Modalità di accertamento dei risultati: esame orale con voto finale.

L’esame è funzionale ad accertare:

(i) grado di comprensione dei principi fondamentali che regolano la materia;

(ii) grado di conoscenza degli istituti e delle nozioni di diritto positivo;

(iii) grado di padronanza del lessico proprio della disciplina e capacità di argomentazione.

Il voto positivo minimo per il superamento dell'esame (18/30) richiede che lo studente raggiunga la sufficienza almeno per i parametri sub (i) e (ii) e che non sia gravemente insufficiente rispetto al parametro sub (iii).

Il voto positivo massimo (30/30 con eventuale concessione della lode) richiede un giudizio di eccellenza per tutti e tre i parametri.

Le valutazioni intermedie tra il minimo e il massimo saranno graduate in base al giudizio (sufficiente, discreto, buono, ottimo, eccellente) per ciascuno di tali parametri.

Il programma del corso mira ad approfondire gli argomenti di maggiore interesse nel panorama del diritto bancario e dell’intermediazione finanziaria, privilegiando l’analisi dell’evoluzione – normativa e giurisprudenziale – delle tutele apprestate all'investitore-risparmiatore.

In particolare:

DIRITTO DEI CONTRATTI BANCARI: formalismo nei contratti bancari; disciplina civilistica dell'usura bancaria; applicazione di interessi anatocistici e saldo zero; commissioni applicate sugli sconfinamenti; diritto di accesso alla documentazione bancaria; credito ai consumatori; concessione abusiva di credito e responsabilità della banca; illegittima segnalazione in Centrale Rischi; il crowdfunding; responsabilità della banca per errato pagamento di assegno non trasferibile; phishing.

DIRITTO DELL'INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA: regole di comportamento degli intermediari finanziari; obblighi informativi nella prestazione di servizi di intermediazione finanziaria; consulenza indipendente; product governance e product intervention; fatto illecito del promotore finanziario e concorso colposo dell'investitore; contratti derivati; prodotti finanziari illiquidi; polizze assicurative unit e index linked; agenzie di rating; ADR in materia bancaria e di intermediazione finanziaria.

 

Aa.Vv., Manuale di diritto del risparmio, in Greco F. (a cura di), Ed. Pensa, 2018.

Semestre
Primo Semestre (dal 17/09/2018 al 07/12/2018)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)