Mod. A - Storia del pensiero economico

Insegnamento
Mod. A - Storia del pensiero economico
Insegnamento in inglese
Mod. A - History of economic thought
Settore disciplinare
SECS-P/04
Corso di studi di riferimento
SOCIOLOGIA
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
4.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 30.0
Anno accademico
2018/2019
Anno di erogazione
2019/2020
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
GIOIA Vitantonio

Descrizione dell'insegnamento

Non sono necessari prerequisiti particolari.

Il corso si propone di illustrare le categorie economiche rilevanti ai fini della comprensione dello sviluppo economico, dei fenomeni dello squilibrio e delle diseguaglianze sociali nella fase della globalizzazione. Il corso intende rivisitare l’evoluzione della scienza economica dal ‘700 ai nostri giorni a partire dalla categoria dello sviluppo economico. In tale contesto saranno evidenziati sia i fenomeni della crescita economica e dell’incremento della ricchezza materiale, sia quelli delle crisi economiche e delle diseguaglianze sociali. Tali temi saranno affrontati nel contesto della ricostruzione delle fasi salienti dell’evoluzione del pensiero economico.

Frontale, con l’uso di sistemi informatici, e la programmazione di seminari.

Esame orale

Seminari a cura della dott.ssa Simona Pisanelli, per la parte si Storia dell’analisi concernente i fisiocrati e gli economisti classici e per la parte relativa alle diseguaglianze sociali correlate ai mutamenti ambientali.

- Analisi mercantilistica e fisiocratica (con particolare riferimento a Quesnay e Turgot)

- Le analisi degli economisti classici: Smith, Ricardo, Malthus, J. B. Say e J. Stuart Mill

- I contributi di K. Marx e di alcuni teorici marxisti (R. Luxemburg e Hilferding

- L’approccio neoclassico sarà rivisitato a partire dal concetto di equilibrio economico generale e da ciò che esso ha significato in termini di analisi dello sviluppo, delle crisi e della persistenza delle diseguaglianze sociali. Attraverso la riflessione sui concetti di interesse, capitale, salario, ecc. saranno poste a confronto le teorie dei maggiori teorici della scuola marginalistica e neoclassica: Jevons, Menger, Walras, Pareto, Marshall e i rappresentati della scuola austriaca

- Prima di passare all’esposizione di Keynes, sarà messo in evidenza il ruolo critico di pensatori come Schumpeter e Spiethoff e di alcuni rappresentanti della scuola storica tedesca dell’economia (Schmoller, Sombart, Max Weber)

- Infine ci si soffermerà sugli sviluppi teorici keynesiani e postkeynesiani

 

Parisi D., Introduzione storica all'economia politica, Bologna, il Mulino

Semestre
Primo Semestre (dal 30/09/2019 al 15/01/2020)

Tipo esame

Valutazione
Orale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Insegnamento padre
Economia e mutamento sociale (LB26)

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)