FILOSOFIA TEORETICA

Insegnamento
FILOSOFIA TEORETICA
Insegnamento in inglese
Theoretical philosophy
Settore disciplinare
M-FIL/01
Corso di studi di riferimento
FILOSOFIA
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
12.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 60.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2018/2019
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
RIZZO Giorgio

Descrizione dell'insegnamento

Lo studente che accede a questo insegnamento deve avere almeno una conoscenza generale del pensiero filosofico, con particolare riferimento a quello moderno.

Il corso si propone di dare una lettura diversa ed innovativa di Hegel, facendo riferimento soprattutto alla scuola americana di Pittsburgh ed alla sua lettura del concetto hegeliano nei termini di uno “spazio delle ragioni”.

L’insegnamento di Filosofia teoretica- corso di laurea in filosofia- si propone di fornire allo studente gli strumenti concettuali che permettano di leggere e commentare autonomamente un testo filosofico e di presentarne i temi fondamentali in modo chiaro e preciso. Lo studio dei testi oggetto del corso favorirà la capacità di analizzare criticamente i testi, inserendoli nel loro contesto storico e individuandone i temi più rilevanti, di comunicare in modo appropriato con i colleghi studenti e con il docente le proprie argomentazioni, e di utilizzare risorse complementari a disposizione (motori di ricerca sul web, strumenti bibliografici) per creare un personale percorso di approfondimento.

L’insegnamento si compone di lezioni frontali (15 ore) e insegnamento seminariale (45 ore), che prevede il coinvolgimento diretto dello studente, chiamato ad approfondire un aspetto del programma e a presentarlo al docente e ai colleghi. Oltre al titolare del corso, prof. Giorgio Rizzo, possono essere coinvolti nell’insegnamento in oggetto docenti esterni, che svilupperanno temi specifici dell’argomento studiato. La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata. Alcune dispense saranno fornite direttamente dal docente durante il corso

Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

1) Conoscenza dei concetti più importanti del pensiero di Hegel, con particolare riferimento alla sua Logica;

2) Conoscenza approfondita del neohegelismo americano ed approccio logico-formale al pensiero del filosofo tedesco;

3) Capacità di esporre, criticamente ed autonomamente, i risultati della propria ricerca;

4) Capacità di rispondere alle domande del docente e dei colleghi.

Presentazione e struttura del corso

Il corso si propone di dare una lettura diversa ed innovativa di Hegel, facendo riferimento soprattutto alla scuola americana di Pittsburgh ed alla sua lettura del concetto hegeliano nei termini di uno “spazio delle ragioni”.

 

Testi di riferimento

Bibliografia primaria

V. Verra, Introduzione a Hegel, Laterza, Bari 2010.

L. Corti, Ritratti hegeliani. Un capitolo della filosofia americana contemporanea, Carocci, Roma 2014;

E. Bencivenga, La logica dialettica di Hegel, Bruno Mondadori, Milano 2011.

 

Bibliografia secondaria(uno a scelta)

F. Berto, Che cos’è la dialettica hegeliana? Un’interpretazione analitica del metodo, Il Poligrafo, 2005;

Hegel, Fenomenologia dello spirito, Bompiani (testo a fronte);

Hegel, Scienza della logica, 2 voll., Laterza 2008 (testo a fronte).

 

 

Prerequisiti

Lo studente che accede a questo insegnamento deve avere almeno una conoscenza generale del pensiero filosofico, con particolare riferimento a quello moderno

 

Conoscenze e abilità da acquisire

L’insegnamento di Filosofia teoretica- corso di laurea in filosofia- si propone di fornire allo studente gli strumenti concettuali che permettano di leggere e commentare autonomamente un testo filosofico e di presentarne i temi fondamentali in modo chiaro e preciso. Lo studio dei testi oggetto del corso favorirà la capacità di analizzare criticamente i testi, inserendoli nel loro contesto storico e individuandone i temi più rilevanti, di comunicare in modo appropriato con i colleghi studenti e con il docente le proprie argomentazioni, e di utilizzare risorse complementari a disposizione (motori di ricerca sul web, strumenti bibliografici) per creare un personale percorso di approfondimento.

Modalità d’esame

Prova orale.

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

1) Conoscenza dei concetti più importanti del pensiero di Hegel, con particolare riferimento alla sua Logica;

2) Conoscenza approfondita del neohegelismo americano ed approccio logico-formale al pensiero del filosofo tedesco;

3) Capacità di esporre, criticamente ed autonomamente, i risultati della propria ricerca;

4) Capacità di rispondere alle domande del docente e dei colleghi.

Bibliografia primaria

V. Verra, Introduzione a Hegel, Laterza, Bari 2010.

L. Corti, Ritratti hegeliani. Un capitolo della filosofia americana contemporanea, Carocci, Roma 2014;

E. Bencivenga, La logica dialettica di Hegel, Bruno Mondadori, Milano 2011.

 

Bibliografia secondaria(uno a scelta)

F. Berto, Che cos’è la dialettica hegeliana? Un’interpretazione analitica del metodo, Il Poligrafo, 2005;

Hegel, Fenomenologia dello spirito, Bompiani (testo a fronte);

Hegel, Scienza della logica, 2 voll., Laterza 2008 (testo a fronte).

Semestre
Secondo Semestre (dal 25/02/2019 al 24/05/2019)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)