ISTITUZIONI DI STORIA DELLA FILOSOFIA

Insegnamento
ISTITUZIONI DI STORIA DELLA FILOSOFIA
Insegnamento in inglese
hISTORY OF PHILOSOPHY
Settore disciplinare
M-FIL/06
Corso di studi di riferimento
FILOSOFIA
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
12.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 60.0
Anno accademico
2019/2020
Anno di erogazione
2019/2020
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
DE BELLIS Ennio

Descrizione dell'insegnamento

Lo studente che accede a questo insegnamento dovrebbe avere una conoscenza generale delle basi storiche della cultura occidentale, cioè il suo sviluppo storico, economico, sociale e quindi scientifico e tecnologico.

Con questo corso si vogliono porre le basi del sapere filosofico. Con l’intento di porre tali basi si intende analizzare lo sviluppo del pensiero dalle origini alla modernità individuando le principali direttive di sviluppo teorico che costituiscono le linee fondamentali del pensiero di ogni tempo. Nel corso si individuano anche alcune delle tematiche ricorrenti fin dalla nascita del pensiero occidentale e si analizzano nel loro progressivo sviluppo attraverso il pensiero antico e moderno.

L’insegnamento di Istituzioni di storia della filosofia si propone di sviluppare le capacità critiche dello studente mediante il confronto con le principali tematiche della filosofia viste fin dalle loro origini e analizzate nel loro sviluppo storico.

Con tale percorso si intende portare lo studente anche a specifiche competenze trasversali come la capacità di risolvere i problemi, la capacità di rielaborare nozioni provenienti da fonti differenti anche discordanti, la capacità di giudizio autonomo, la capacità di comunicare correttamente sia sotto il profilo linguistico che sotto quello concettuale e la capacità di elaborare idee e portarle a realizzazione.

L’insegnamento si compone di lezioni frontali (50 ore) e di insegnamento seminariale (10 ore). La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

Prova orale.

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza dei principali problemi del pensiero;

- Capacità di individuare i nuclei concettuali e la loro evoluzione storica.

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale e alla capacità di argomentare le proprie tesi.

22 gennaio 2020, 6 febbraio 2020, 22 aprile 2020, 20 maggio 2020 (appello riservato a studenti fuori corso, studenti dei percorsi internazionali e laureandi della sessione estiva dell’A.A. 2019-2020), 28 maggio 2020, 12 giugno 2020.

[Gli ulteriori appelli saranno inseriti appena sarà disponibile il Calendario Attività Didattica comprendente anche le mensilità rimanenti relative all’A.A. 2019-2020].

Materiale didattico

Il materiale didattico è costituito dai libri di testo consigliati.

La frequenza del corso è vivamente consigliata. Gli studenti che non possono garantire una frequenza assidua sono pregati di prendere contatto con il docente del corso per la preparazione dell'esame.

Programma esteso

 

1) Presentazione e obiettivi del corso

 

Corso monografico:

Con questo corso si vogliono porre le basi del sapere filosofico. Con l’intento di porre tali basi si intende analizzare lo sviluppo del pensiero dalle origini alla modernità individuando le principali direttive di sviluppo teorico che costituiscono le linee fondamentali del pensiero di ogni tempo. Nel corso si individuano anche alcune delle tematiche ricorrenti fin dalla nascita del pensiero occidentale e si analizzano nel loro progressivo sviluppo attraverso il pensiero antico e moderno.

 

Classico:

Aristotele, Metafisica. Con testo greco a fronte. Traduzione, introduzione e note di E. Berti, Bari – Roma, Laterza, 2017, relativamente alle parti connesse con le tematiche trattate nel corso.

 

Parte istituzionale:

L’eredità platonica e aristotelica nel pensiero moderno e contemporaneo, le grandi rivoluzioni scientifiche.

 

Manuale per la parte istituzionale:

N. Abbagnano, G. Fornero, Protagonisti e Testi della Filosofia, Torino, Paravia, 1999, relativamente alla parte di storia della filosofia antica e agli aspetti del pensiero moderno ad essa connessi.

 

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire

 

L’insegnamento di Istituzioni di storia della filosofia si propone di sviluppare le capacità critiche dello studente mediante il confronto con le principali tematiche della filosofia viste fin dalle loro origini e analizzate nel loro sviluppo storico.

 

Con tale percorso si intende portare lo studente anche a specifiche competenze trasversali come la capacità di risolvere i problemi, la capacità di rielaborare nozioni provenienti da fonti differenti anche discordanti, la capacità di giudizio autonomo, la capacità di comunicare correttamente sia sotto il profilo linguistico che sotto quello concettuale e la capacità di elaborare idee e portarle a realizzazione.

 

 

3) Prerequisiti

 

Lo studente che accede a questo insegnamento dovrebbe avere una conoscenza generale delle basi storiche della cultura occidentale, cioè il suo sviluppo storico, economico, sociale e quindi scientifico e tecnologico.

 

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

 

Oltre al titolare del corso, prof. Ennio De Bellis, possono essere coinvolti nell’insegnamento in oggetto docenti esterni, che possono sviluppare, sempre in presenza e compartecipazione con il docente titolare, temi specifici dell’argomento studiato.

 

 

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni

 

L’insegnamento si compone di lezioni frontali (50 ore) e di insegnamento seminariale (10 ore). La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

 

 

6) Materiale didattico

 

Il materiale didattico è costituito dai libri di testo consigliati e dal materiale messo dal docente a disposizione degli studenti frequentanti durante il corso della lezione.

 

 

7) Modalità di valutazione degli studenti

 

Prova orale.

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

- Conoscenza dei principali problemi del pensiero;

- Capacità di individuare i nuclei concettuali e la loro evoluzione storica.

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale e alla capacità di argomentare le proprie tesi.

 

 

 

8) Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

 

Date degli esami: 22 gennaio 2020, 6 febbraio 2020, 22 aprile 2020, 20 maggio 2020 (appello riservato a studenti fuori corso, studenti dei percorsi internazionali e laureandi della sessione estiva dell’A.A. 2019-2020), 28 maggio 2020, 12 giugno 2020.

[Gli ulteriori appelli saranno inseriti appena sarà disponibile il Calendario Attività Didattica comprendente anche le mensilità rimanenti relative all’A.A. 2019-2020].

 

Commissione: Ennio De Bellis (Presidente), Adele Spedicati, Luana Rizzo.

Manuale per la parte istituzionale: N. Abbagnano, G. Fornero, Protagonisti e Testi della Filosofia, Torino, Paravia, 1999, relativamente alla parte di storia della filosofia antica e agli aspetti del pensiero moderno ad essa connessi.

Classico: Aristotele, Metafisica. Con testo greco a fronte. Traduzione, introduzione e note di E. Berti, Bari – Roma, Laterza, 2017, relativamente alle parti connesse con le tematiche trattate nel corso.

Semestre
Primo Semestre (dal 23/09/2019 al 17/01/2020)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)