ETICA DELLA COMUNICAZIONE

Insegnamento
ETICA DELLA COMUNICAZIONE
Insegnamento in inglese
COMMUNICATION ETHICS
Settore disciplinare
M-FIL/03
Corso di studi di riferimento
SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 30.0
Anno accademico
2019/2020
Anno di erogazione
2019/2020
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
ROCCO Rita Maria

Descrizione dell'insegnamento

Lo studente che accede a questo insegnamento deve avere acquisito una conoscenza generale del pensiero filosofico impartita nelle scuole di secondo grado. Lo studente può ripassare, integrare o adeguare le proprie conoscenze preliminari grazie allo studio personale di un manuale di storia della filosofia come:

M. De Bartolomeo –V. Magni, Elementi di filosofia: percorsi tematici, metodo e strumenti, Atlas Bergamo

N.Abbagnano,- G.Fornero, Filosofi e Filosofie nella storia, Paravia Torino

Oppure altri manuali ad uso degli istituti di secondo grado

Il Corso si propone di fare acquisire agli studenti del corso di laurea triennale le conoscenze di base in relazione alla capacità di valutare e comprendere l’agire individuale e collettivo nel mondo contemporaneo condizionato e influenzato dal sapere tecnico che quotidianamente risolve il senso dell’agire nell’efficacia della prestazione. Nel corso delle lezioni verranno affrontate le tematiche che rivelano come le procedure della tecnologia contemporanea elaborate per servire l’uomo hanno oltrepassato il loro limite e rischiano di trasformare l’umanità contemporanea funzionale ad esse.

L’insegnamento di Etica della comunicazione si propone di fornire allo studente la conoscenza teorica e la comprensione critica dei fondamenti onto-­‐assiologici  dell’etica;

  • la conoscenza e la comprensione dei fondamenti ontoassiologici dell’etica applicata alla comunicazione e alle tecnologie;
  • lo sviluppo di un giudizio critico ed autonomo sorretto da rigore logico argomentativo;
  • lo sviluppo delle abilità comunicative in ordine a chiarezza e accuratezza delle informazioni e delle argomentazioni.

Inoltre lo studio dei testi oggetto del corso favorirà la capacità di argomentare, in modo appropriato, con i colleghi studenti e con il docente utilizzando anche risorse complementari di approfondimento.

Il corso si avvarrà di diversi metodi didattici:

 Lezione frontale con discussione sulle tematiche affrontate coinvolgendo gli studenti anche per brevi presentazioni degli argomenti affrontati nelle lezioni precedenti. Sono previsti momenti di approfondimenti tematici l’uso di materiale informativo di supporto.

Si consiglia a frequenza alle lezioni

 

L’insegnamento si compone di lezioni frontali  che prevedono il coinvolgimento diretto dello studente, chiamato ad approfondire un aspetto del programma e a presentarlo al docente e ai colleghi.

La frequenza delle lezioni è consigliata

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

 

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

Gli appelli si svolgono alle ore 9.00 nella stanza della docente n°9 piano 1 dello Studium 5 secondo il seguente calendario:

21 gennaio 2020; 18 febbraio 2020; 14 aprile 2020; 26 maggio 2020; 9 giugno 2020; 30 giugno 2020; 14 luglio 2020; 15 settembre 2020; 17 ottobre 2020; 15 dicembre 2020

L’incidente del futuro: aspetti etici del mondo contemporaneo

Il corso si propone di analizzare il percorso intrapreso dalla riflessione filosofica contemporanea sul futuro dell'uomo e sulla diffusione dei media elettronici che avrebbero favorito una de-spazializzazione della realtà. Il percorso didattico intende procedere evidenziando come la possibilità di connettersi via etere, di comunicare in tempo reale a distanze planetarie, di essere presenti e non presenti fisicamente in un luogo, ha fatto sì che le persone si avvicinassero, abbattessero le distanze, ma non sapessero più localizzare lo spazio reale della loro vita e neanche il tempo esatto delle loro azioni.

Nel dettaglio si valuterà come l’uso della rete se da un lato ha consentito l’acquisizione di una sorta di dono dell’ubiquità e di simultaneità dall’altro ha trasformato la nozione di “luogo” tradizionalmente intesa. Molte le conseguenze: la solitudine, la mancanza di riconoscimenti, il non sentirsi adeguati, il silenzio, l’alienazione e i cambiamenti nella comunicazione. Tutto questo in un luogo possibile, tra reale e virtuale.

Ognuno di questi momenti di riflessione verranno preceduti e completati dall’uso di letture di riferimento oltre a quelle previste dal corso.

A.Fabris, Etica della comunicazione, Carocci, Roma 2014;              

 

P.Virilio, Città panico, Cortina 2004

Semestre
Secondo Semestre (dal 24/02/2020 al 22/05/2020)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)