LABORATORIO DI ARCHEOLOGIA CLASSICA

Insegnamento
LABORATORIO DI ARCHEOLOGIA CLASSICA
Insegnamento in inglese
LABORATORY FOR CLASSICAL ARCHAEOLOGY
Settore disciplinare
L-ANT/07
Corso di studi di riferimento
ARCHEOLOGIA
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
1.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 10.0
Anno accademico
2023/2024
Anno di erogazione
2023/2024
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO GENERICO/COMUNE
Docenti responsabili dell'erogazione
MASTRONUZZI Giovanni
SILVESTRELLI Francesca

Descrizione dell'insegnamento

Buona conoscenza dell’Archeologia greca e romana.

Il Laboratorio di Archeologia Classica avrà come tema lo studio di reperti provenienti da contesti dell’Italia meridionale. Verranno analizzati manufatti riconducibili alla categoria della ceramica con particolare riguardo al tema del rapporto forma/funzione. Inoltre gli studenti acquisiranno le conoscenze per la classificazione preliminare dei frammenti ceramici provenienti da scavo.

Partecipando alle esercitazioni di laboratorio gli studenti acquisiranno dimestichezza con l’analisi dei reperti ceramici di età antica, nella prospettiva di attribuire gli stessi a determinate forme e dunque riconoscere le funzioni per cui erano impiegati.

Esercitazione di laboratorio con esame dei manufatti antichi.

Seminario

Per acquisire l’idoneità è indispensabile la presenza (è consentito solo il 10% di assenze).

Calendario per la verbalizzazione (sede Dipartimento di Beni Culturali, Via D. Birago 64, ore 9,15):

26 gennaio 2024

23 febbraio

5 aprile

17 maggio

14 giugno

5 luglio

19 luglio

13 settembre

25 ottobre

Nel corso delle esercitazioni di Laboratorio gli studenti potranno esaminare autopticamente i reperti provenienti da siti dell'Italia meridionale, imparando a riconoscerne le caratteristiche tecniche e morfologiche essenziali per la loro classificazione. Tale passaggio è fondamentale per la valutazione funzionale della presenza di manufatti all'interno di un contesto archeologico

Gli studenti potranno approfondire quanto appreso nel corso delle esercitazioni con le seguenti letture:

- G. Mastronuzzi, P. Ciuchini, Offerings and rituals in a Messapian holy place: Vaste, Piazza Dante (Puglia, Southern Italy), in World Archaeology 43:4, 2011, pp. 676-701 (Taylor & Francis ISSN 0043- 8243 print/1470-1375 online http://dx.doi.org/10.1080/00438243.2011.624773);

- G. Mastronuzzi, Il luogo di culto di Monte Papalucio a Oria, 1. La fase arcaica, Edipuglia, Bari 2013;

- F. Silvestrelli, Il repertorio morfologico delle ceramiche fini di Metaponto. Caratteristiche e trasformazioni nel V e nel IV secolo a.C., in Ricerche sulla Ceramica italiota. 1. Mobilità dei Pittori e identità delle produzioni, a cura di Martine Denoyelle, Claude Pouzadoux, Francesca Silvestrelli, Naples 2018, pp. 135-160;

- F. Silvestrelli, G. Zuchtriegel, Coloni e artigiani: la ceramica italiota a figure rosse nei santuari della costa ionica, in Travailler à l’ombre du temple. Activités de production et lieux de culte dans le monde antique, sous la direction d’Olivier de Cazanove, Arianna Esposito, Nicolas Monteix et Airton Pollini, Naples 2013, pp. 239-256.

Semestre
Primo Semestre (dal 18/09/2023 al 12/01/2024)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Giudizio Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)