STORIA DELL'ALIMENTAZIONE NELL'ANTICHITA'

Insegnamento
STORIA DELL'ALIMENTAZIONE NELL'ANTICHITA'
Insegnamento in inglese
History of food science in antiquity
Settore disciplinare
L-ANT/10
Corso di studi di riferimento
ARCHEOLOGIA
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 42.0
Anno accademico
2023/2024
Anno di erogazione
2023/2024
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO GENERICO/COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
PRIMAVERA Milena

Descrizione dell'insegnamento

È auspicabile che lo studente conosca la lingua inglese che gli permetta l’autonoma consultazione della bibliografia scientifica relativamente a casi studio di approfondimento. È inoltre opportuna una conoscenza generale delle scienze naturali ed conoscenza delle essenziali forme di periodizzazione cronologica antica e moderna, oltre che la conoscenza del quadro geografico del Mediterraneo e del Vicino Oriente.

L’obiettivo principale del corso è quello di fornire agli studenti un inquadramento diacronico dell’Archeologia del Cibo: dall’approvvigionamento alimentare nel Paleolitico e Mesolitico, all’avvento dell’agricoltura e dell’allevamento nonché alla “rivoluzione dei prodotti secondari” tra il Neolitico e l’età dei metalli. Particolare attenzione sarà dedicata a diverse categorie di cibo ed alla loro diffusione in età storica, fino alla scoperta del Nuovo Mondo: cereali, legumi, olio, vite, frutta arborei, ma anche a prodotti del mare, selvaggina, carne, latte e formaggio e miele. Verranno inoltre presentate le principali metodologie di indagine integrate e più innovative della ricerca contemporanea per la ricostruzione delle abitudini alimentari delle culture antiche.

Lo studente al termine del corso avrà acquisito la conoscenza in generale della storia dell’alimentazione dalla preistoria al giorno d’oggi, le principali innovazioni dovute alla scoperta dell’agricoltura e dell’allevamento. Saprà comunicare in forma scritta sui temi della disciplina usando la terminologia specifica.

L’insegnamento si compone di lezioni frontali e insegnamento seminariale, con un coinvolgimento diretto dello studente, chiamato ad approfondire un aspetto del programma e a presentarlo al docente e ai colleghi.

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata

a. Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento degli obiettivi didattici; lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale ed alla capacità di argomentare.

 

b. Seminari svolti in classe

Criteri di valutazione delle attività seminariali:

– Coerenza dei contenuti e capacità di gestione della problematica

– Capacità espositiva e proprietà di linguaggio

– Ricorso a strumenti di supporto (PowerPoint, etc.)

– Rispetto dei tempi stabiliti per la presentazione

– Capacità di lavorare in gruppo

 

Sulla base della prova orale, dell’assiduità nella frequenza delle lezioni, della partecipazione all’unità didattica seminariale, il voto verrà espresso in trentesimi secondo i criteri esplicitati nella seguente tabella:

 

Date degli esami

Appelli ordinari:

18 Dicembre 2023

22 Gennaio 2024

19 Febbraio 2024

1° marzo 2024

5 Aprile 2024

17 giugno 2024

8 luglio 2024

22 luglio 2024

16 settembre

 

appello straordinario (riservato a laureandi e studenti fuori corso):

13 Maggio 2024

25 ottobre 2024

 

ore 11:00 presso lo Studio del docente

 

Orario di ricevimento: previo appuntamento concordato tramite e-mail

SCHEDA INSEGNAMENTO

 

 

Storia dell’alimentazione nell’Antichità

A.A. 2023/2024

 

 

Corso di studio di riferimento

Corso di Laure  Magistrale in Archeologia

Dipartimento di riferimento

Dip.to di Beni Culturali

Settore Scientifico Disciplinare

L-Ant /10

Crediti Formativi Universitari

6 CFU

 

Ore di attività frontale

42 ore

Ore di studio individuale

114 ore

Anno di corso

I

Semestre

II

Lingua di erogazione

Italiano

Percorso

Generico/comune

 

 

Prerequisiti

È auspicabile che lo studente conosca la lingua inglese che gli permetta l’autonoma consultazione della bibliografia scientifica relativamente a casi studio di approfondimento. È inoltre opportuna una conoscenza generale delle scienze naturali ed conoscenza delle essenziali forme di periodizzazione cronologica antica e moderna, oltre che la conoscenza del quadro geografico del Mediterraneo e del Vicino Oriente.

Contenuti

L’obiettivo principale del corso è quello di fornire agli studenti un inquadramento diacronico dell’Archeologia del Cibo: dall’approvvigionamento alimentare nel Paleolitico e Mesolitico, all’avvento dell’agricoltura e dell’allevamento nonché alla “rivoluzione dei prodotti secondari” tra il Neolitico e l’età dei metalli. Particolare attenzione sarà dedicata a diverse categorie di cibo ed alla loro diffusione in età storica, fino alla scoperta del Nuovo Mondo: cereali, legumi, olio, vite, frutta arborei, ma anche a prodotti del mare, selvaggina, carne, latte e formaggio e miele. Verranno inoltre presentate le principali metodologie di indagine integrate e più innovative della ricerca contemporanea per la ricostruzione delle abitudini alimentari delle culture antiche.

Obiettivi formativi

Lo studente al termine del corso avrà acquisito la conoscenza in generale della storia dell’alimentazione dalla preistoria al giorno d’oggi, le principali innovazioni dovute alla scoperta dell’agricoltura e dell’allevamento. Saprà comunicare in forma scritta sui temi della disciplina usando la terminologia specifica.

Metodi didattici

L’insegnamento si compone di lezioni frontali e insegnamento seminariale, con un coinvolgimento diretto dello studente, chiamato ad approfondire un aspetto del programma e a presentarlo al docente e ai colleghi.

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata

Modalità d’esame

a. Prova orale

L’esame mira a valutare il raggiungimento degli obiettivi didattici; lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale ed alla capacità di argomentare.

 

b. Seminari svolti in classe

Criteri di valutazione delle attività seminariali:

– Coerenza dei contenuti e capacità di gestione della problematica

– Capacità espositiva e proprietà di linguaggio

– Ricorso a strumenti di supporto (PowerPoint, etc.)

– Rispetto dei tempi stabiliti per la presentazione

– Capacità di lavorare in gruppo

 

Sulla base della prova orale, dell’assiduità nella frequenza delle lezioni, della partecipazione all’unità didattica seminariale, il voto verrà espresso in trentesimi secondo i criteri esplicitati nella seguente tabella:

 

Programma

L’obiettivo principale del corso è quello di fornire agli studenti un inquadramento diacronico dell’Archeologia del Cibo: dall’approvvigionamento alimentare nel Paleolitico e Mesolitico, all’avvento dell’agricoltura e dell’allevamento nonché alla “rivoluzione dei prodotti secondari” tra il Neolitico e l’età dei metalli. Particolare attenzione sarà dedicata a diverse categorie di cibo ed alla loro diffusione in età storica, fino alla scoperta del Nuovo Mondo: cereali, legumi, olio, vite, frutta arborei, ma anche a prodotti del mare, selvaggina, carne, latte e formaggio e miele. Verranno inoltre presentate le principali metodologie di indagine integrate e più innovative della ricerca contemporanea per la ricostruzione delle abitudini alimentari delle culture antiche.

Testi di riferimento

 

  • Twiss C. 2019. The Archaeology of Food: Identity, Politics, and Ideology in the Prehistoric and Historic Past. Cambridge University Press.

 

  • Ulteriore materiale bibliografico sarà fornito dal docente durante le lezioni sotto forma di dispense e letture consigliate per la preparazione dei seminari.

Altre informazioni utili

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

Date degli esami

Appelli ordinari:

18 Dicembre 2023

22 Gennaio 2024

19 Febbraio 2024

1° marzo 2024

5 Aprile 2024

17 giugno 2024

8 luglio 2024

22 luglio 2024

16 settembre

 

appello straordinario (riservato a laureandi e studenti fuori corso):

13 Maggio 2024

25 ottobre 2024

 

ore 11:00 presso lo Studio del docente

 

Orario di ricevimento: previo appuntamento concordato tramite e-mail

 

 

 

  • Twiss C. 2019. The Archaeology of Food: Identity, Politics, and Ideology in the Prehistoric and Historic Past. Cambridge University Press.

 

Ulteriore materiale bibliografico sarà fornito dal docente durante le lezioni sotto forma di dispense e letture consigliate per la preparazione dei seminari.

Semestre
Secondo Semestre (dal 04/03/2024 al 07/06/2024)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)