LIBERTA' DI INFORMAZIONE E DI CRITICA IN PROSPETTIVA COMPARATA

Insegnamento
LIBERTA' DI INFORMAZIONE E DI CRITICA IN PROSPETTIVA COMPARATA
Insegnamento in inglese
FREEDOM OF INFORMATION AND CRITICISM IN A COMPARATIVE PERSPECTIVE
Settore disciplinare
IUS/21
Corso di studi di riferimento
COMUNICAZIONE, MEDIA DIGITALI, GIORNALISMO
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 36.0
Anno accademico
2023/2024
Anno di erogazione
2023/2024
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
GENERALE
Docente responsabile dell'erogazione
POGGESCHI Giovanni

Descrizione dell'insegnamento

Quelli previsti dai regolamenti didattici 

Storia della libertà di espressione e di informazione e critica, partendo dall'esperienza italiana. La libertà di espressione nei principali ordinamenti mondiali, con particolare attenzione alla questione della libertà di satira in USA e Francia, ed al rapporto fra libertà di espressione e libertà religiosa. La questione di Internet in Cina, Il tema della moderazione delle piattaforme digitali globali. 

  1. Conoscenze e comprensione: il corso mira a fornire agli studenti l’approfondimento del diritto pubblico dell'informazione e di critica  nella sua dimensione comparata, che comprende la dimensione nazionale, europea, internazionale e trans-nazionale. Verrà analizzate la questione della libertà di satira, importante in ottica di multiculturalismo e rispetto delle identità religiose, e della questione della ricerca della verità storica, specialmente in ambiti post-coloniali o dove sono vivi i conflitti fra maggioranza e minoranze (o fra minoranze fra di loro)
  2. Capacità di applicare conoscenze e comprensione: le tematiche affrontate a lezione saranno oggetto di dibattiti ed approfondimenti, anche con lezioni e seminari di ospiti italiani e stranieri. All’interno dei seminari, come a lezione, verrà privilegiata l’esposizione di argomenti in chiave comparata, per favorire la comprensione delle diverse applicazioni giuridiche, considerati gli elementi di contesto giuridico, storico e culturali, necessari a cogliere da diversi punti di osservazione il diritto globale contemporaneo.
  3. Autonomia di giudizio: Data l'attualità della materia, i temi trattati saranno oggetto di dibattiti a cui gli studenti saranno stimolati a partecipare attraverso le conoscenze giuridiche ed interdisciplinari che saranno fornite a lezione e con approfondimenti individuali. 
  4. Abilità comunicative: la partecipazione attiva costituirà lo strumento per la comprensione dei diversi argomenti di studio, utile per affrontare, nel futuro ambiente professionale e nel proprio ambiente di vita, relazioni ed interazioni con persone provenienti da diverse culture giuridiche.
  5. Capacità di apprendimento: il corso si prefigge di coinvolgere lo studente nella ricerca della conoscenza del diritto contemporaneo, nell’evoluzione storica e nell’incessante divenire dei cambiamenti che influenzano l’attività umana ed il pensiero che sottende, per capire le sfide locali, nazionali e globali alle quali il diritto deve cercare di dare risposte

Lezioni frontali, gradita la partecipazione attiva degli studenti e delle studentesse. Possibile partecipazioni di ospiti, italiani e stranieri.

Orale, se gradita prova intermedia

Giovanni Poggeschi, La satira negli USA ed in Francia fra libertà individuale ed esigenze collettive, 2018, disponibile in: Consulta OnLine-Giovanni Poggeschi,Ridere e deridere (giurcost.org)

Uno fra i seguenti libri (attenta lettura)

Daniela Bifulco, Negare l’evidenza. Diritto e storia di fronte alla “menzogna” di Auschwitz, Milano, Franco Angeli, 2012.

Anna Mastromarino, Stato e memoria. Studio di diritto comparato, Milano, Franco Angeli, 2018.

Da leggere:

Jacopo Franchi, Gli obsoleti. Il lavoro impossibile dei moderatori di contenuti, Milano, Agenzia X, 2021.

Giovanni Poggeschi, La satira negli USA ed in Francia fra libertà individuale ed esigenze collettive, 2018, disponibile in: Consulta OnLine-Giovanni Poggeschi,Ridere e deridere (giurcost.org)

Uno fra i seguenti libri (attenta lettura)

Daniela Bifulco, Negare l’evidenza. Diritto e storia di fronte alla “menzogna” di Auschwitz, Milano, Franco Angeli, 2012.

Anna Mastromarino, Stato e memoria. Studio di diritto comparato, Milano, Franco Angeli, 2018.

Da leggere:

Jacopo Franchi, Gli obsoleti. Il lavoro impossibile dei moderatori di contenuti, Milano, Agenzia X, 2021.

Semestre
Secondo Semestre (dal 26/02/2024 al 31/05/2024)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)