STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA E CONTEMPORANEA TEDESCA

Insegnamento
STORIA DELLA FILOSOFIA MODERNA E CONTEMPORANEA TEDESCA
Insegnamento in inglese
History of Philosophy CONTEMPORARY GERMAN
Settore disciplinare
M-FIL/06
Corso di studi di riferimento
FILOSOFIA
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
12.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 60.0
Anno accademico
2020/2021
Anno di erogazione
2022/2023
Anno di corso
3
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

E’ auspicabile che chi acceda a questo insegnamento conosca la storia della filosofia almeno nelle sue linee generali e che integri le proprie conoscenze ricorrendo alla letteratura secondaria indicata e per quanto concerne la terminologia ad un buon dizionario dei termini filosofici. Altresì auspicabili, anche se non necessarie, sono la conoscenza della lingua dei testi originali (il tedesco) e/o dell’inglese.

Frege, Husserl, Wittgenstein. La critica allo psicologismo

Dopo una breve introduzione storica alla fenomenologia, il corso ricostruirà a grandi linee il rapporto tra Edmund Husserl e Gottlob Frege, uno dei padri fondatori della filosofia analitica, a partire dalla recensione di quest’ultimo alla Filosofia dell’Aritmetica di Husserl e dallo scambio epistolare tra i due filosofi. Si considereranno in particolare la critica allo psicologismo nelle Ricerche logiche di Husserl e si leggeranno alcuni saggi fondamentali di Frege prima di esporre la posizione del giovane Wittgenstein.

Conoscenze e abilità da acquisire

 

L’insegnamento di Storia della Filosofia Tedesca Moderna e Contemporanea intende fornire agli studenti, oltre alle specifiche conoscenze disciplinari, anche  strumenti conoscitivi ed espositivi di più generale applicazione. 1) Verrà coltivata la capacità di analizzare criticamente ed autonomamente un testo filosofico, collocandolo nel suo contesto storico e individuandone i temi fondamentali. 2) In dialogo col docente e con gli altri studenti si eserciterà la capacità di presentare i contenuti in modo chiaro e adeguato nonché di formulare precise argomentazioni. 3) Si inviteranno inoltre gli studenti a creare un personale percorso di approfondimento introducendoli all’uso di strumenti filologici e bibliografici (anche online).

 

Alla fine del corso lo studente dovrebbe aver acquisito le seguenti competenze trasversali:

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni, acquisendo, organizzando e riformulando dati e conoscenze provenienti da diverse fonti;

– capacità di interpretare le informazioni con senso critico formulando giudizi in autonomia;

– capacità di comunicare efficacemente le proprie idee in modo chiaro, corretto ed efficace;

– capacità di apprendere in maniera continuativa.

 

Orientativamente l’insegnamento si compone di 30 ore di lezione frontale e di 30 ore di carattere seminariale, dedicate tra l’altro alla lettura di passi di particolare importanza o asperità. La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

Prova orale. Nella valutazione si terrà conto di 1) capacità di comprensione e analisi del testo; 2) capacità di sintesi nell’esposizione dei contenuti; 3) proprietà di linguaggio e precisione terminologica; 4) rigore argomentativo.

 

Commissione d’esame: Marco Brusotti, Maria Cristina Fornari, Fabio Sulpizio.

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

Per gli appelli dell'. a. a. precedente (2019/2020) vedi sotto risorse correlate.

 

Appelli a. a. 2020/2021:

 

Lunedì 18 maggio 2020, ore 11.00 (appello riservato).

Lunedì 8 giugno 2020, ore 9.00.

Lunedì 13 luglio 2020, ore 9.00.

Martedì 1 settembre 2020, ore 9.00.

Lunedì 2 novembre 2020, ore 9.00 (appello straordinario).

Lunedì 18 gennaio 2021, ore 9.00.

Lunedì 1 febbraio 2021, ore 9.00.

Martedì 6 aprile 2021, ore 9.00 (appello straordinario).

Lunedì 17 maggio 2021, ore 9.00 (appello straordinario).

Lunedì 7 giugno 2021, ore 9.00.

Lunedì 21 giugno 2021, ore 9.00.

Lunedì 5 luglio 2021, ore 9.00.

Mercoledì 1 settembre 2021, ore 9.00.

Lunedì 25 ottobre 2021, ore 9.00 (appello straordinario).

Frege, Husserl, Wittgenstein. La critica allo psicologismo

Dopo una breve introduzione storica alla fenomenologia, il corso ricostruirà a grandi linee il rapporto tra Edmund Husserl e Gottlob Frege, uno dei padri fondatori della filosofia analitica, a partire dalla recensione di quest’ultimo alla Filosofia dell’Aritmetica di Husserl e dallo scambio epistolare tra i due filosofi. Si considereranno in particolare la critica allo psicologismo nelle Ricerche logiche di Husserl e si leggeranno alcuni saggi fondamentali di Frege prima di esporre la posizione del giovane Wittgenstein.

 

Bibliografia:

 

a. parte generale:

 

Antonio Cimino, Vincenzo Costa: Storia della fenomenologia, Roma (Carocci), 2012, pp. 17-225.b. Corso monografico

 

b, Classici:

Gottlob Frege: Senso, funzione e concetto. Scritti filosofici 1891-1897. Laterza 2001, solo pp. 3-83 [= Funzione e concetto, Senso e significato, Concetto e oggetto, Lettera a Husserl, Osservazioni su senso e significato]. Si leggeranno inoltre l’introduzione di Carlo Penco, la cronologia e la nota del traduttore (pp. V-XXXVII).

Edmund Husserl: Ricerche Logiche, Il Saggiatore 2015 (parti scelte).

Ludwig Wittgenstein: Tractatus logico-philosophicus e Quaderni 1914-1916, Torino, Einaudi 2009. [N. B.: Oggetto d’esame sarà unicamente il Tractatus, non i quaderni.]

 

Dato il carattere seminariale di parte del corso si consiglia di procurarsi i testi già prima dell’inizio delle lezioni.

 

Letteratura critica di approfondimento (FACOLTATIVA):

Su Frege:

         Carlo Penco: Frege. Roma, Carocci 2010.

         Anthony Kenny: Frege. Un’introduzione. Torino, Einaudi 2003.

Su Husserl:

         Vincenzo Costa: Husserl. Roma, Carocci 2010.

         Renzo Raggiunti: Introduzione ad Husserl. Roma-Bari, Laterza 2007.

Su Wittgenstein:

         Luigi Perissinotto: Wittgenstein. Una guida, Milano, Feltrinelli.

        Aldo G. Gargani, Introduzione a Wittgenstein, , Roma-Bari, Laterza 2002.

 

Nel corso delle lezioni verrà indicata ulteriore letteratura critica (FACOLTATIVA).

 

Bibliografia:

 

a. parte generale:

Antonio Cimino, Vincenzo Costa: Storia della fenomenologia, Roma (Carocci), 2012, pp. 17-225.b. Corso monografico

Classici:

Gottlob Frege: Senso, funzione e concetto. Scritti filosofici 1891-1897. Laterza 2001, solo pp. 3-83 [= Funzione e concetto, Senso e significato, Concetto e oggetto, Lettera a Husserl, Osservazioni su senso e significato]. Si leggeranno inoltre l’introduzione di Carlo Penco, la cronologia e la nota del traduttore (pp. V-XXXVII).

Edmund Husserl: Ricerche Logiche, Il Saggiatore 2015 (parti scelte).

Ludwig Wittgenstein: Tractatus logico-philosophicus e Quaderni 1914-1916, Torino, Einaudi 2009. [N. B.: Oggetto d’esame sarà unicamente il Tractatus, non i quaderni.]

Dato il carattere seminariale di parte del corso si consiglia di procurarsi i testi già prima dell’inizio delle lezioni.

Letteratura critica di approfondimento (FACOLTATIVA):

Su Frege:

         Carlo Penco: Frege. Roma, Carocci 2010.

         Anthony Kenny: Frege. Un’introduzione. Torino, Einaudi 2003.

Su Husserl:

         Vincenzo Costa: Husserl. Roma, Carocci 2010.

         Renzo Raggiunti: Introduzione ad Husserl. Roma-Bari, Laterza 2007.

Su Wittgenstein:

       Luigi Perissinotto: Wittgenstein. Una guida, Milano, Feltrinelli.

       Aldo G. Gargani, Introduzione a Wittgenstein, , Roma-Bari, Laterza 2002.

 

Nel corso delle lezioni verrà indicata ulteriore letteratura critica (FACOLTATIVA).

Semestre

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)