FILOLOGIA CLASSICA

Insegnamento
FILOLOGIA CLASSICA
Insegnamento in inglese
CLASSICAL PHILOLOGY
Settore disciplinare
L-FIL-LET/05
Corso di studi di riferimento
LETTERE CLASSICHE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
12.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 60.0
Anno accademico
2019/2020
Anno di erogazione
2019/2020
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
PELLE' Natascia

Descrizione dell'insegnamento

Conoscenza di greco e latino (lingua, grammatica e letteratura); capacità di lettura guidata di testi letterari greci e latini.

Il corso si articola in due momenti: uno introduttivo, con la definizione dell'oggetto di studio della disciplina e dei metodi di indagine delle stessa, e con inquadramento storico di nascita ed evoluzione della critica testuale. Il secondo momento prevede la lettura guidata di papiri e codici con decifrazione, traduzione, commento filologico di testi letterari classici greci e latini. Verrà approfondito il rapporto tra testimonianze papiracee e testimonianze medievali nella ricostruzione di testi letterari greci e latini. Verrà praticamente illustrato il funzionamento dei principali strumenti di lavoro (nei formati cartaceo ed elettronico) e le più utili banche dati di manoscritti e papiri letterari greci e latini. Ciascuno studente, lavorando singolarmente o in gruppo, preparerà l’edizione critica di un testo letterario classico, così da acquisire familiarità con metodi e temi della ricerca filologica ed essere in grado di affrontare un eventuale corso di Dottorato.

Il corso intende approfondire modi e forme della circolazione, della decifrazione, dell’interpretazione, dell’edizione, della traduzione, del commento testuale, grammaticale, stilistico, paleografico e papirologico di testi greci e latini noti dalla tradizione medievale e da frammenti o testimonianze su papiro. 

Lezioni frontali, esercitazioni, gruppi di lavoro su papiri greci e latini documentari, seminari con sussidi multimediali.

Esame orale. La votazione attribuita dalla Commissione al candidato sarà articolata nel modo seguente: 10/30 alla conoscenza degli aspetti specialistici della Filologia Classica; 15/30 alle capacità organizzare e realizzare autonomamente ricerche papirologiche originali; 5/30 alla chiarezza espositiva.

 

30/1/2020 ore 9:00

20/2/2020 ore 9:00

21/5/2020 ore 9:00

4/6/2020 ore 9:00

25/6/2020 ore 9:00

23/7/2020 ore 9:00

Gli studenti lavoratori e gli studenti che, per diversi motivi, non sono in grado di frequentare, sono pregati di prendere contatto con la prof. Pellé via email, al fine di stabilire un incontro nel quale la docente possa dare loro una serie di consigli per la migliore preparazione dell’esame.

Programma di Filologia Classica a.a. 2019-2020

LM15

I semestre

CFU 12

Docente: Natascia Pellé


Presentazione e obiettivi del corso

Il corso intende approfondire modi e forme della circolazione, della decifrazione, dell’interpretazione, dell’edizione, della traduzione, del commento testuale, grammaticale, stilistico, paleografico e papirologico di testi greci e latini noti dalla tradizione medievale e da frammenti o testimonianze su papiro. Sarà valorizzato il rapporto tra testimonianze papiracee e testimonianze medievali nella ricostruzione di testi letterari greci e latini. Verranno presentati i principali strumenti di lavoro (nei formati cartaceo ed elettronico) e le più utili banche dati di manoscritti e papiri letterari greci e latini. Ciascuno studente, lavorando singolarmente o in gruppo, preparerà l’edizione critica di un testo letterario classico, così da acquisire familiarità con metodi e temi della ricerca filologica ed essere in grado di affrontare un eventuale corso di Dottorato.

 

 

Bibliografia:

 

Un testo a scelta tra:

 

M. L. West, Critica del testo e tecnica dell’edizione, trad. it. Palermo 1991;

 

P. Chiesa, Elementi di critica testuale, Bologna 2012.

 

 

Alcuni capitoli da ciascuno dei due testi seguenti:

 

Storia della filologia classica: dalle origini alla fine dell'età ellenistica / Rudolf Pfeiffer; introduzione di Marcello Gigante. - Napoli 1973 (parti)

 

D. Lanza-G. Ugolini (edd.), Storia della filologia classica, Roma 2016 (parti)

 

Letture consigliate (una a scelta):

 

L. Canfora, Il copista come autore, Palermo 2002

T. Dorandi, Nell'officina dei classici: come lavoravano gli autori antichi, Roma 2007

H. Blanck, Il libro nel mondo antico, a cura di R. Otranto, Bari 2008.

 

Appunti dalle lezioni.

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire

Gli studenti alla fine del corso dovranno essere in grado di:

  1. decifrare, tradurre e commentare autonomamente testi letterari greci e latini su codice pergamenaceo e su papiro.
  2. Conoscere ed utilizzare correttamente i principali cataloghi e banche dati di manoscritti medievali e di papiri letterari.

 

Le competenze trasversali che lo studente dovrà aver acquisito alla fine del corso sono le seguenti:

 

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti)

– capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza)

– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze)

– capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone le competenze)

 

3) Prerequisiti

Capacità di lettura e decifrazione guidata di testi greci e latini.

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

Natascia Pellé

 

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni

Lezioni frontali, esercitazioni, gruppi di lavoro su papiri greci e latini documentari, seminari con sussidi multimediali.

 

 

6) Materiale didattico

Oltre ai testi indicati nel Programma verranno fornite agli studenti dispense sugli argomenti specifici di volta in volta discussi e tavole ed edizioni critiche dei papiri decifrati

 

7) Modalità di valutazione degli studenti

Esame orale. La votazione attribuita dalla Commissione al candidato sarà articolata nel modo seguente: 10/30 alla conoscenza degli aspetti specialistici della Filologia Classica; 15/30 alle capacità organizzare e realizzare autonomamente ricerche papirologiche originali; 5/30 alla chiarezza espositiva.

 

8) Possibilità di sostenere esami parziali

No

 

 

9) Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale e per le eventuali prove parziali esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

 

 

10) Date degli appelli

 

 

30/1/2020 ore 9:00

20/2/2020 ore 9:00

21/5/2020 ore 9:00

4/6/2020 ore 9:00

25/6/2020 ore 9:00

23/7/2020 ore 9:00

 

 

11) Commissione d’esame

Natascia Pellé (Presidente), Mario Capasso, Paola Davoli

 

Gli studenti lavoratori e gli studenti che, per diversi motivi, non sono in grado di frequentare, sono pregati di prendere contatto con la prof. Pellé via email, al fine di stabilire un incontro nel quale la docente possa dare loro una serie di consigli per la migliore preparazione dell’esame.

Bibliografia:

 

Un testo a scelta tra:

 

M. L. West, Critica del testo e tecnica dell’edizione, trad. it. Palermo 1991;

 

P. Chiesa, Elementi di critica testuale, Bologna 2012.

 

 

Alcuni capitoli da ciascuno dei due testi seguenti:

 

Storia della filologia classica: dalle origini alla fine dell'età ellenistica / Rudolf Pfeiffer; introduzione di Marcello Gigante. - Napoli 1973 (parti)

 

D. Lanza-G. Ugolini (edd.), Storia della filologia classica, Roma 2016 (parti)

 

Letture consigliate (una a scelta):

 

L. Canfora, Il copista come autore, Palermo 2002

T. Dorandi, Nell'officina dei classici: come lavoravano gli autori antichi, Roma 2007

H. Blanck, Il libro nel mondo antico, a cura di R. Otranto, Bari 2008.

Semestre
Primo Semestre (dal 23/09/2019 al 17/01/2020)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)