PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE

Insegnamento
PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE
Insegnamento in inglese
Educational Psychology
Settore disciplinare
M-PSI/04
Corso di studi di riferimento
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale a Ciclo Unico
Crediti
8.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 48.0
Anno accademico
2017/2018
Anno di erogazione
2018/2019
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
GENERALE
Docente responsabile dell'erogazione
RUSSO LUIGI

Descrizione dell'insegnamento

Psicologia dell’educazione

a.a. 2018/2019

Scienze della formazione primaria: 48 ore,  8 CFU II semestre

Prerequisiti  

studenti in formazione per le professioni d’aiuto

Contenuti

gli oggetti di apprendimento riguardano le varie teorie con particolare attenzione all’approccio socio-culturale. Si affrontano inoltre le concezioni di intelligenza, le differenze individuali facendo continuamente emergere le teorie implicite presenti in ognuno che possono rappresentare un ostacolo o comunque il terreno sulla base del quale si interpretano i concetti formali che via via si incontrano. Si affronta poi l’analisi della comunicazione in generale e di quella che si costruisce in classe in particolare, riflettendo sulle modalità organizzatrici la qualità dell’interazione dei diversi stili comunicativi. Si mette così a confronto la rigidità cognitiva/affettiva versus la flessibilità/creatività della relazione. Inoltre, attraverso l’analisi delle routine, si riflette sulle modalità di apprendimento dei concetti tenendo sempre come cornice di senso la dimensione intersoggettiva.

Obiettivi formativi

Al termine del percorso gli studenti devono far emergere le concezioni implicite di apprendimento, costruire intenzionalmente la figura dell’insegnante, riflettere sul proprio ruolo e sulla propria scelta professionale. inoltre, l’insegnante è capace di mettere in atto azioni formative intenzionali e consapevoli, costruendo contesti comunicativi ed esperienze che riconoscono la globalità di sé e dell’altro attraverso la mediazione di oggetti complessi.

Metodi didattici

Le lezioni sono sia frontali, coadiuvate dall’uso di slide, che inserite online sulla piattaforma e offrono allo studente il rispetto dei propri tempi venendo incontro anche alle esigenze di chi lavora. Viene utilizzata la logica del laboratorio che è di imparare facendo: quindi non si può analizzare la comunicazione se non comunicando. Si costruiscono a tale scopo esperienze di problem solving da risolvere o individualmente o in gruppo; inoltre solo riflettendo su cosa, come e perché si sono affrontate tali situazioni e su quali emozioni si sono provate è possibile appropriarsi di un metodo che consenta di utilizzare in maniera intenzionale e consapevole le diverse teorie di apprendimento che devono essere chiare. Il metodo è in sostanza basato su lezioni frontali partecipate attraverso il dialogo, le domande, il confronto e l’utilizzo della piattaforma non solo per usufruire dei materiali, ma soprattutto per consentire una continua possibilità di avere tempi adeguati per ciascuno e portare il proprio punto di vista per le discussioni di gruppo.

Modalità d’esame

La modalità di esame è orale.

Prenotazione appelli

Gli studenti si prenotano utilizzando le modalità previste dal sistema VOL.

Testi di riferimento

Selleri P., 2016, La comunicazione in classe, Roma, Carocci.

Ligorio B., Pontecorvo C., 2010, La scuola come contesto, Roma, Carocci.

 

Il corso fornisce agli studenti una preparazione di base sui principali quadri teorici e temi relativi all’apprendimento in contesto scolastico, considerando aspetti cognitivi, emotivi e comportamentali. Vengono approfondite in particolare alcune tematiche riguardanti gli adolescenti difficili, ovvero con situazioni emotivo-comportamentali problematiche che ostacolano l’adattamento e la partecipazione scolastica.

 

Mason, L. (2013) Psicologia dell'apprendimento e dell'istruzione. Bologna: Il Mulino, Seconda edizione. Capitoli: I, II, III, IV, VI

Un testo a scelta tra i seguenti

Bertolini P., Caronia L. (2015) Ragazzi difficili. Pedagogia interpretativa e linee d'intervento. (Curatore: P. Barone, C. Palmieri). Franco Angeli

Blum, P. (2000) Sopravvivere nelle classi difficili. Manuale per gli insegnanti, Erickson

Bonaiuti G. (2014) Le strategie didattiche. Carocci

Milani I. (2014) L' arte di insegnare. Consigli pratici per gli insegnanti di oggi. Vallardi

Semestre
Secondo Semestre (dal 04/03/2019 al 31/05/2019)

Tipo esame
Obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)