Psicologia dell'invecchiamento: valutazione in psicogeriatria

Insegnamento
Psicologia dell'invecchiamento: valutazione in psicogeriatria
Insegnamento in inglese
Psychology of ageing: evaluation in psychogeriatrics
Settore disciplinare
M-PSI/01
Corso di studi di riferimento
PSICOLOGIA DELL'INTERVENTO NEI CONTESTI RELAZIONALI E SOCIALI
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
4.0
Ripartizione oraria
Ore Attività Frontale: 24.0
Anno accademico
2021/2022
Anno di erogazione
2022/2023
Anno di corso
2
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE

Descrizione dell'insegnamento

Il programma dell'insegnamento è provvisorio e potrebbe subire delle modifiche

Non ci sono prerequisiti

Il Corso ha come obiettivo la preparazione degli studenti nelle tre principali aree della psicologia dell'invecchiamento. Risultati appresi riguardano l’apprendimento di conoscenze e competenze specifiche rispetto a: valutazione multidimensionale, implementazione di interventi di riabilitazione e stimolazione cognitiva, motivazionale, emotiva e di personalità (area di psicologia generale); gestione del colloquio anamnestico e psicodiagnostico con la persona anziana, con il familiare e il caregiver, e utilizzo di test, sostegno psicologico all'anziano e alla sua famiglia; risorse e potenzialità dell'anziano e del suo ambiente, quindi dei servizi a loro rivolti per potere attuare percorsi di formazione che prevengano il burden negli operatori (area della psicologia del lavoro e delle organizzazioni). Il corso inoltre prevede la descrizione di contenuti connessi ai processi neurodegenerativi, dell’MCI, dell’Alzheimer, e dei processi di degenerazione funzionale e clinica connessa all’aging.

Lo studente dovrà conoscere e comprendere le basi delle scienze cognitive, con particolare riferimento agli aspetti percettivi e cognitivi dell’Aging e agli strumenti di valutazione

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente dovrà essere in grado di:

 

- Inquadrare il contesto storico-culturale in cui si sono sviluppate le teorie connesse all’Aging.

 

- comprendere la l’organizzazione del sistema nervoso centrale e periferico e dei suoi aspetti connessi a sensazione, percezione e cognizione in psicogeriatria

 

- comprendere gli aspetti funzionali dei pathways corticali in riferimento alla sensazione, percezione e cognizione nell’Aging

 

- comprendere gli aspetti connessi a memoria e plasticità neuronale nell’aging.

 

Autonomia di giudizio

Lo studente dovrà essere in grado di comprendere i presupposti metodologici della psicologia generale e sperimentale all’interno dei processi sensoriali, percettivi e cognitivi.

 

Abilità comunicative

Lo studente dovrà essere in grado di esporre le conoscenze acquisite con linguaggio scientifico appropriato.

 

Capacità di apprendimento

Lo studente dovrà essere in grado di acquisire un metodo di apprendimento che gli consenta di ampliare e aggiornare di continuo le competenze nell’ambito della psicologia dell’aging e dell’assessment in ambito geriatrico

Lezioni frontali ed eventuali attività laboratoristi

Il conseguimento dei crediti attribuiti all’insegnamento è ottenuto mediante una prova orale, in cui si valutano i risultati di apprendimento complessivamente acquisiti dallo studente. In particolare, la prova orale consisterà in un colloquio sui contenuti trattati durante il corso, finalizzato ad accertare il livello di conoscenza, la capacità di comprensione raggiunta, la capacità di collegamento delle conoscenze acquisite, la capacità espositiva e la proprietà di linguaggio.

La votazione finale è espressa in trentesimi, con eventuale lode. Nell’attribuzione del punteggio finale si terrà conto:

- del livello di conoscenze teorico/pratiche acquisite (50%)

- della capacità di applicare le conoscenze teorico/pratiche acquisite (30%)

- dell’autonomia di giudizio (10%)

- delle abilità comunicative (10%)

Inoltre, è prevista una prova scritta in itinere, con validità di autovalutazione e/o di esonero; la prova consiste in un test a risposta multipla di 30 domande (+1 punto per ogni risposta esatta) ed è ritenuta superata con il punteggio minimo di 18/30.

Gli appelli sono caricati sul sistema VOL

Il Corso ha come obiettivo la preparazione degli studenti nelle tre principali aree della psicologia dell'invecchiamento. Risultati appresi riguardano l’apprendimento di  conoscenze e competenze specifiche rispetto a: valutazione multidimensionale, implementazione di interventi di riabilitazione e stimolazione cognitiva, motivazionale, emotiva e di personalità (area di psicologia generale); gestione del colloquio anamnestico e psicodiagnostico con la persona anziana, con il familiare e il caregiver, e utilizzo di test, sostegno psicologico all'anziano e alla sua famiglia; risorse e potenzialità dell'anziano e del suo ambiente, quindi dei servizi a loro rivolti per potere attuare percorsi di formazione che prevengano il burden negli operatori (area della psicologia del lavoro e delle organizzazioni). Il corso inoltre prevede la descrizione di contenuti connessi ai processi neurodegenerativi, dell’MCI, dell’Alzheimer, e dei processi di degenerazione funzionale e clinica connessa all’aging

  • Psicologia dell'invecchiamento e della longevità. Rossana De Beni, Erika Borella, casa editrice Il Mulino, ed. 2015 EAN:9788815259028
  • Il Training Cognitivo per le demenze e le cerebrolesioni acquisite. Guida Pratica per la riabilitazione. Pamela Iannizzi, Susanna Bergamaschi, Sara Mondini, Daniela Mapelli, Casa Editrice Raffaello Cortina Editore, ed. 2015, EAN:9788860307538

 

  • Testo a scelta:

Sentirsi Vivi, Christof Koch, Raffaello Cortina Editore, ed. 2021, EAN: 9788832852967

Semestre

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)