FILOLOGIA PATRISTICA

Insegnamento
FILOLOGIA PATRISTICA
Insegnamento in inglese
ANCIENT CHRISTIAN LITERATURE
Settore disciplinare
L-FIL-LET/06
Corso di studi di riferimento
LETTERE CLASSICHE
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
12.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 60.0
Anno accademico
2020/2021
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
CAPONE Alessandro
Sede
Lecce

Descrizione dell'insegnamento

Conoscenza del latino e del greco

La filologia patristica si propone di analizzare le opere cristiane dei primi secoli secondo una pluralità di prospettive, che tengano presente la tradizione del testo, il contesto storico in cui il testo si inserisce e gli aspetti letterari, linguistici e dottrinali propri della produzione patristica.

Il corso si articola in due parti.

La prima, di carattere introduttivo, fornisce le conoscenze preliminari relative al metodo filologico, la seconda parte, in cui, secondo un’impostazione seminariale, è previsto il coinvolgimento attivo degli studenti, consiste nella lettura, nella discussione e nel commento a più livelli del testo del corso monografico.

Gli studenti saranno invitati a partecipare in prima persona al lavoro filologico, presentando in aula l’analisi di una sezione testuale, sviluppando in questo modo protagonismo, capacità critica e competenza interpretativa.

Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze necessarie per consultare adeguatamente un’edizione critica e per affrontare i problemi testuali presenti nei testi patristici e gli strumenti fondamentali per leggere e analizzare criticamente un testo cristiano.

La didattica di tipo seminariale consente di acquisire alcune fondamentali competenze trasversali come:

– capacità di risolvere problemi (applicare in una situazione reale quanto appreso)

– capacità di analizzare e sintetizzare le informazioni (acquisire, organizzare e riformulare dati e conoscenze provenienti da diverse fonti)

– capacità di formulare giudizi in autonomia (interpretare le informazioni con senso critico e decidere di conseguenza)

– capacità di comunicare efficacemente (trasmettere idee in forma sia orale sia scritta in modo chiaro e corretto, adeguate all'interlocutore)

– capacità di apprendere in maniera continuativa (saper riconoscere le proprie lacune e identificare strategie per acquisire nuove conoscenze o competenze)

– capacità di lavorare in gruppo (sapersi coordinare con altri integrandone e competenze)

  • Didattica frontale
  • Attività seminariale
  • Lettura e discussione in classe di materiali
  • Lavori di gruppo
  • Esercitazioni bibliografiche
  • Visite guidate
  • Oltre al titolare del corso possono essere coinvolti altri docenti esterni che svilupperanno temi specifici.

Esame orale. La votazione attribuita al candidato sarà articolata nel modo seguente: 10/30 alla conoscenza delle tematiche della Filologia patristica; 15/30 alle capacità di lettura, comprensione e commento dei testi; 5/30 alla chiarezza espositiva.

17 giugno 2021 - ore 9.00

1° luglio 2021 - ore 9.00

29 luglio 2021 - ore 9.00

2 settembre 2021 - ore 9.00

28 ottobre 2021 - ore 9.00

Gli studenti che non possono frequentare sono invitati a contattare il docente per concordare il programma.

  1. Parte generale

Introduzione alla filologia patristica

(le dispense saranno fornite dal docente durante le lezioni)

 

      2. Corso monografico

Il De idololatria di Tertulliano

(le dispense saranno fornite dal docente durante le lezioni)

 

      3. Si consigliano due letture a scelta tra i seguenti volumi:

  • G. Cavallo, Scrivere e leggere nella città antica, Carocci, Roma 2019.
  • P. Chiesa, Elementi di critica testuale, Patron, Bologna 2012.
  • H.Y. Gamble, Libri e lettori nella Chiesa antica. Storia dei primi testi cristiani, trad. it., Paideia, Brescia 2006.
  • A. Grafton, M. Williams, Come il cristianesimo ha trasformato il libro, ed. it., Carocci, Roma 2019.
  • R. Maisano, Filologia del Nuovo Testamento, Carocci, Roma 2014.
  • G. M. Vian, Bibliotheca divina. Filologia e storia dei testi cristiani, Carocci, Roma 2001.
  1. Parte generale

Introduzione alla filologia patristica

(le dispense saranno fornite dal docente durante le lezioni)

 

      2. Corso monografico

Il De idololatria di Tertulliano

(le dispense saranno fornite dal docente durante le lezioni)

 

      3. Si consigliano due letture a scelta tra i seguenti volumi:

  • G. Cavallo, Scrivere e leggere nella città antica, Carocci, Roma 2019.
  • P. Chiesa, Elementi di critica testuale, Patron, Bologna 2012.
  • H.Y. Gamble, Libri e lettori nella Chiesa antica. Storia dei primi testi cristiani, trad. it., Paideia, Brescia 2006.
  • A. Grafton, M. Williams, Come il cristianesimo ha trasformato il libro, ed. it., Carocci, Roma 2019.
  • R. Maisano, Filologia del Nuovo Testamento, Carocci, Roma 2014.
  • G. M. Vian, Bibliotheca divina. Filologia e storia dei testi cristiani, Carocci, Roma 2001.

Semestre
Secondo Semestre (dal 01/03/2021 al 04/06/2021)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)