EDUCAZIONE DEGLI ADULTI E LIFELONG LEARNING

Insegnamento
EDUCAZIONE DEGLI ADULTI E LIFELONG LEARNING
Insegnamento in inglese
Adult Education and Lifelong Learning
Settore disciplinare
M-PED/01
Corso di studi di riferimento
CONSULENZA PEDAGOGICA E PROGETTAZIONE DEI PROCESSI FORMATIVI
Tipo corso di studio
Laurea Magistrale
Crediti
12.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 72.0
Anno accademico
2020/2021
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
Ellerani Pier Giuseppe

Descrizione dell'insegnamento

Si prevedono alcuni elementi di pedagogia generale e di didattica generale per altro già previsti nel percorso triennale.

Il Corso intende affrontare il tema dell’educazione degli adulti in una prospettiva trasformativa ed esperienziale.

In modo particolare verranno affrontati i temi della capacitazione e del learnfare, come dispositivi innovativi per far fronte alle mutate condizioni dei lavori e della società della conoscenza.

La tridimensionalità emergente nei luoghi dell’apprendimento – formale, non-formale e informale – amplifica il concetto di esperienza e simultaneamente le opportunità di apprendimento. Siamo innanzi a un’opportunità plurima: per ognuno, poichè tutti i luoghi della vita divengono occasioni per estendere il proprio apprendimento; per i sistemi - formali, non-formali e informali - che possono configurarsi come reti interdipendenti di opportunità per lo sviluppo di apprendimenti individuali e sociali. In questa prospettiva viene quindi a riconfigurarsi il sistema di educazione degli adulti, sempre più emergente come capace di innovazione culturale e territoriale. Il fatto che oggi l’apprendimento avvenga anche in contesti esterni alla scuola e ai contesti cosiddetti contesti formali, richiede di sviluppare la capacità di apprendere in differenti luoghi e affermare come priorità l’importanza che essa ha lungo tutto il corso della vita.

Per altro l’esigenza di creare nuovo lavoro per sé e per gli altri - piuttosto che limitarsi alla sola ricerca – pone l’adulto in una mutata condizione trasformativa.

  1. Conoscere alcuni elementi di contesto internazionale sulle politiche di educazione degli adulti;
  2. Conoscere lo sviluppo storico dell’EDA e dell’Apprendimento permanente;   
  3. Conoscere i fondamenti epistemologici dell’EDA e del Lifelong Learning;   
  4. Conoscere le teorie di riferimento dell’EDA e del Lifelong Learning;   
  5. Formare ad analizzare i problemi della formazione, all'interno di sicuri quadri epistemologici;   
  6. Formare a comprendere il potenziale e la funzione sociale dei processi e degli interventi formativi per far fronte a condizioni critiche e di disagio negli adulti;   
  7. Formare a comprendere, valorizzare, creare e raccordare opportunità formative basate sulle nuove educazioni nazionali – arte, musica, educazione motoria – nella formazione degli adulti; 
  8. Avviare a gestire le problematiche, i modelli e le tecniche della progettazione, del monitoraggio nell’EDA

PIATTAFORMA TEAMS e nelle forme definite dalle linee guida di Ateneo.

Pratiche di Learning circle;

Digital problem solving

Verifica formativa in itinere:

  • si avvale di prestazioni orali e/o scritte individuali e di gruppo.

Esame finale:

studentesse e studenti potranno scegliere tra:

  • esame orale sui testi e argomenti del corso;
  • una tra le 3 forme alternative (progetto, paper, simulazione) di presentazione prodotto autentico, su un tema/ricerca concordato con ciascuna studentessa e studente e in un colloquio orale.

 

Le forme alternative scelte da studentesse e studenti:

  • avranno specifiche e modelli durante il corso in sintonia con le necessità del modulo formativo;
  • saranno presentate via email almeno una settimana prima dell’appello.
  •  

Verranno utilizzate rubriche per la valutazione autentica e la certificazione delle competenze.

 

Le forme proposte per l’esame intendono rispondere ai seguenti obiettivi formativi:

  1. Conoscere lo sviluppo storico dell’EDA e dell’Apprendimento permanente;   
  2. Conoscere le teorie di riferimento dell’EDA e del Lifelong Learning;   
  3. Analizzare i problemi della formazione, all'interno di sicuri quadri epistemologici;   
  4. Realizzare opportunità formative basate sulle nuove educazioni nazionali e sullo sviluppo dei talenti;
  5. Avviare a gestire i modelli e le tecniche della progettazione, del monitoraggio in EDA.

 

Concorrono altresì a dimostrare di aver raggiunto i seguenti risultati del corso:

1. Conoscere e applicare in contesto i diversi riferimenti concettuali appresi e riferiti alla personalizzazione, alle metodologie per la formazione e la personalizzazione;

 2.  Acquisire metodologie per proporre attività formative o didattiche sia con adulti;

3.  Analizzare e progettare percorsi educativi e formativi nel territorio per rendere il contesto opportunità e innovazione;   

4.  Realizzare evidenze per sostenere le conoscenze acquisite.

Secondo Indicazioni Bacheca docente e sistema ESSE3

Conoscenze   

• Il contributo dell’EDA nella ri-costruzione e re-interpretazione delle esistenze;

• Le vulnerabilità emergenti nell’età adulta: una “NUOVA” categoria di fragilità?

• L’evoluzione storica nella learning society e nella dimensione europea dell’EDA;

•  Le correlazioni di Lifelong, Lifewide e LifeDeep Learning;  

• Alcuni autori dell’EDA: Freire, Lindman; Kolb, Mezirow, Gelpi.

 •  Le principali metodologie di ricerca e di intervento didattico nell’EDA e nell’apprendimento adulto;  

 •  Cittadinanza, partecipazione, inclusione, empowerment, competenze;   

•  Le dimensioni assiologiche dell’EDA.

 

Abilità   

•  Riconoscere il bisogno trasformativo culturale di un approccio di lifelong learning;  

 •  Interagire con le differenti età della vita per una comprensione dell’apprendimento permanente;   

•  Interpretare interventi di EDA e comprendere le politiche formative in prospettiva di lifelong learning;  

 •  Riflettere sulle proposte e l’impatto formativo degli interventi nel territorio;   

•  Articolare proposte di intervento di EDA e Lifelong learning.

 

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI   

1.  Conoscere e applicare in contesto i diversi riferimenti concettuali appresi e relativi all’educazione degli adulti, con particolare riferimento al lifelong learning, alle trasformazioni culturali e all’innovazione. 

 2.  Acquisire metodologie per proporre sistemi di educazione degli adulti, caratterizzati da agentività e learnfare, sostenute da pratiche cooperative e partecipative.   

3.  Analizzare e progettare percorsi educativi e formativi nel territorio per rendere il contesto opportunità e innovazione.   

4.  Realizzare evidenze per sostenere le conoscenze acquisite

 

COMPETENZE TRASVERSALI

Le competenze trasversali sulle quali si concentrerà l’attenzione con specifico monitoraggio, sono:  

•  Sociale e civica;   

•  Senso di inziativa e Imprenditività;

Testi base che saranno utilizzati nel corso:

Ogni studente potrà scegliere 2 volumi oltre al testo di Federighi comune per tutti (totale 3 testi).

 

P. Federighi (a cura di), Educazione in Età Adulta, Firenze University Press; 2018

 

S. Tramma, M. Cornacchia (a cura di) La vulnerabilità dell’età adulta, Carocci, Roma; 2019

G. Annacontini, M. Pesare (a cura di) Costruire esistenze, Milano, Mimesis, 2020

G. Alessandrini (a cura di), Atlante di pedagogia del lavoro, Franco Angeli, 2017;

A. Alberici, La possibilità di cambiare, Milano, Franco Angeli, 2008

M. Nussbaum, Creare capacità, Il Mulino, Bologna, 2012

E. Marescotti, Il significato dell’Educazione degli Adulti di Eduard C. Lindeman, Anicia,

P. Ellerani, Successo formativo e lifelong learning, Franco Angeli, 2014

Semestre
Primo Semestre (dal 21/09/2020 al 15/01/2021)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Apre una nuova finestra)(Apre una nuova finestra)