STORIA DELLA FILOSOFIA DELL'ARTE

Insegnamento
STORIA DELLA FILOSOFIA DELL'ARTE
Insegnamento in inglese
History of art philosophy
Settore disciplinare
M-FIL/06
Corso di studi di riferimento
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (DAMS)
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 36.0
Anno accademico
2018/2019
Anno di erogazione
2018/2019
Anno di corso
1
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSI COMUNE/GENERICO
Docente responsabile dell'erogazione
FAZIO Domenico

Descrizione dell'insegnamento

Lo studente che accede a questo insegnamento non deve possedere speciali prerequisiti. È auspicabile, ma non necessario, che egli abbia dimestichezza con la filosofia. Gli strumenti conoscitivi che gli saranno necessari, gli verranno forniti a lezione.

Il corso ha per titolo Il carattere di feticcio della musica e la regressione nell’ascolto e verte sulle principali teorie estetiche elaborate nel Novecento dalla Scuola di Francoforte.  Prendendo le mosse dal saggio di Walter Benjamin L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, illustra i cambiamenti intervenuti sia nella produzione artistica, sia nella fruizione estetica a partire dal secolo scorso, si sofferma sulle prime manifestazioni dell’industria culturale e, focalizzandosi in particolare sulla musica, espone le tesi di Theodor W. Adorno sulla mercificazione della musica.

 

L’insegnamento si compone di lezioni frontali (36 ore).

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata

Modalità di valutazione degli studenti

Prova orale.

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:
o Conoscenza di base delle principali teorie estetiche contemporanee;

o Conoscenza dei testi studiati;

o Capacità di esporrene i contenuti principali;

o Capacità di rispondere alle domande del docente.

 

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

 

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

 

 

Date degli esami: 23 gennaio 2019, 20 febbraio 2019, 24 aprile 2019, 6 giugno 2019, 19 giugno 2019, 17 luglio 2019.

Commissione: Domenico Fazio (presidente), Fabio Ciracì, Simona Apollonio.

 

Il docente è sempre disponibile per informazioni e chiarimenti: potete scrivere a domenico.fazio@unisalento.it

Corso di insegnamento “STORIA DELLA FILOSOFIA DELL’ARTE”

Corso di Laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (Dams)

 

A. A 2018-2019 – docente titolare: prof. Domenico Fazio

Semestre I

Crediti 6

 

Lezioni: giovedì 9-11, venerdì 9-10

Inizio lezioni: 27 settembre 2018

 

1) Presentazione e obiettivi del corso

Il corso ha per titolo Il carattere di feticcio della musica e la regressione nell’ascolto e verte sulle principali teorie estetiche elaborate nel Novecento dalla Scuola di Francoforte.  Prendendo le mosse dal saggio di Walter Benjamin L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, illustra i cambiamenti intervenuti sia nella produzione artistica, sia nella fruizione estetica a partire dal secolo scorso, si sofferma sulle prime manifestazioni dell’industria culturale e, focalizzandosi in particolare sulla musica, espone le tesi di Theodor W. Adorno sulla mercificazione della musica.

 

Il corso sarà articolato in 36 ore di lezione frontale.

 

Bibliografia:

 

Classici:

 

W. Benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, Einaudi, Torino 2014.

 

Th. W. Adorno, L’industria culturale, in La scuola di Francoforte, a cura di E. Donaggio, Einaudi, Torino 2005, pp. 224-233;

 

Th. W. Adorno,  Il carattere di feticcio della musica e la regressione nell’ascolto, in La scuola di Francoforte, a cura di E. Donaggio, Einaudi, Torino 2005, pp. 118-156.

 

Th. W. Adorno, Sulla popular music, a cura di M. Santoro, Armando, Roma 2004

 

Th. W. Adorno, Moda senza tempo. Sul jazz, in Prismi. Saggi di critica della cultura, Einaudi, Torino 1972, pp. 115-128.

 

 

Letteratura secondaria:

 

G. Bedeschi, Introduzione alla Scuola di Francoforte, Laterza, Bari 2005.

 

 

2) Conoscenze e abilità da acquisire

L’insegnamento di Storia della filosofia dell’arte si propone di fornire allo studente la conoscenza della storia delle principali teorie estetiche contemporanee, offrendogli così  le coordinate storiche e gli strumenti critici per orientarsi nelle diverse manifestazioni dell’arte. Lo studio dei classici oggetto del corso favorirà inoltre la capacità di analizzare criticamente i testi, inserendoli nel loro contesto storico e individuandone i temi più rilevanti.

 

3) Prerequisiti

Lo studente che accede a questo insegnamento non deve possedere speciali prerequisiti. È auspicabile, ma non necessario, che egli abbia dimestichezza con la filosofia. Gli strumenti conoscitivi che gli saranno necessari, gli verranno forniti a lezione.

 

 

4) Docenti coinvolti nel modulo didattico

Oltre al titolare del corso, prof. Domenico Fazio, possono essere coinvolti nell’insegnamento anche docenti esterni, che svilupperanno temi specifici dell’argomento studiato.

 

5) Metodi didattici e modalità di esecuzione delle lezioni

L’insegnamento si compone di lezioni frontali (36 ore).

La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.

 

6) Materiale didattico

Il materiale didattico è costituito dai libri di testo consigliati e dal materiale messo a disposizione degli studenti  frequentanti durante il corso della lezione.

 

7) Modalità di valutazione degli studenti

Prova orale.

L’esame mira a valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:
o Conoscenza di base delle principali teorie estetiche contemporanee;

o Conoscenza dei testi studiati;

o Capacità di esporrene i contenuti principali;

o Capacità di rispondere alle domande del docente.

 

Lo studente viene valutato in base ai contenuti esposti, alla correttezza formale e dottrinale, alla capacità di argomentare le proprie tesi.

 

Modalità di prenotazione dell’esame e date degli appelli

Gli studenti possono prenotarsi per l’esame finale esclusivamente utilizzando le modalità previste dal sistema VOL

 

 

Date degli esami: 29 gennaio 2019, 20 febbraio 2019, 24 aprile 2019, 19 giugno 2019, 17 luglio 2019.

Commissione: Domenico Fazio (presidente), Fabio Ciracì, Simona Apollonio.

 

Classici:

 

W. Benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, Einaudi, Torino 2014.

 

Th. W. Adorno, L’industria culturale, in La scuola di Francoforte, a cura di E. Donaggio, Einaudi, Torino 2005, pp. 224-233;

 

Th. W. Adorno,  Il carattere di feticcio della musica e la regressione nell’ascolto, in La scuola di Francoforte, a cura di E. Donaggio, Einaudi, Torino 2005, pp. 118-156.

 

Th. W. Adorno, Sulla popular music, a cura di M. Santoro, Armando, Roma 2004

 

Th. W. Adorno, Moda senza tempo. Sul jazz, in Prismi. Saggi di critica della cultura, Einaudi, Torino 1972, pp. 115-128.

 

 

Letteratura secondaria:

 

G. Bedeschi, Introduzione alla Scuola di Francoforte, Laterza, Bari 2005.

 

 

Semestre
Primo Semestre (dal 24/09/2018 al 25/01/2019)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Opens New Window)