Pedagogia della marginalità e della devianza minorile

Insegnamento
Pedagogia della marginalità e della devianza minorile
Insegnamento in inglese
Pedagogy of marginality and juvenile delinquency
Settore disciplinare
M-PED/03
Corso di studi di riferimento
EDUCATORE SOCIO-CULTURALE
Tipo corso di studio
Laurea
Crediti
6.0
Ripartizione oraria
Ore Attività frontale: 36.0
Anno accademico
2018/2019
Anno di erogazione
2020/2021
Anno di corso
3
Lingua
ITALIANO
Percorso
PERCORSO COMUNE
Docente responsabile dell'erogazione
PINNELLI Stefania

Descrizione dell'insegnamento

pedagogia generale

Il corso, muovendo dallo studio delle tematiche centrali legate al tema dell’integrazione e dell’inclusione sociale e scolastica delle persone  disabili, traccerà il percorso storico e legislativo che ha caratterizzato il dibattito pedagogico. Verranno dunque trattati i modelli pedagogici che hanno considerato la marginalità e la devianza minorile con particolare riferimento al tema della pedagogia speciale come Pedagogia dell’integrazione e dell’Inclusione, analizzando i principali modelli teorici della devianza tra normalità e patologia.

Infine particolare riflessione sarà volta al ruolo dell’educatore e alle sue competenze professionali per l’inclusione delle persone in situazione di svantaggio, marginalità e devianza.

 

 

Lo studente dovrà dimostrare di padroneggiare le linee storico- legislative e gli indirizzi epistemologici della pedagogia speciale. Lo studente dovrà sviluppare conoscenze relative alla gestione sociale dei servizi educativi e formativi e dell’intervento educativo  in situazioni di vulnerabilità e fragilità sociale.

Lo studente dovrà dimostrare di saper orientare un intervento inclusivo in ambito sociale

L’attività didattica è organizzata in tre modalità

Lezioni frontali in aula

Lezioni in flipped classroom

Questionari e relazioni in corso di anno

Per gli studenti non frequentanti, questionario  completo fine anno

 

6.  PROGRAMMA

Il corso, muovendo dallo studio delle tematiche centrali legate al tema dell’integrazione e dell’inclusione sociale e scolastica delle persone  disabili, traccerà il percorso storico e legislativo che ha caratterizzato il dibattito pedagogico. Verranno dunque trattati i modelli pedagogici che hanno considerato la marginalità e la devianza minorile con particolare riferimento al tema della pedagogia speciale come Pedagogia dell’integrazione e dell’Inclusione, analizzando i principali modelli teorici della devianza tra normalità e patologia.

Infine particolare riflessione sarà volta al ruolo dell’educatore e alle sue competenze professionali per l’inclusione delle persone in situazione di svantaggio, marginalità e devianza.

 

 

8. RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI

 

Lo studente dovrà dimostrare di padroneggiare le linee storico- legislative e gli indirizzi epistemologici della pedagogia speciale. Lo studente dovrà sviluppare conoscenze relative alla gestione sociale dei servizi educativi e formativi e dell’intervento educativo  in situazioni di vulnerabilità e fragilità sociale.

Lo studente dovrà dimostrare di saper orientare un intervento inclusivo in ambito sociale

 

 

TESTI DI RIFERIMENTO

M. Striano, Partiche educative per l’inclusione sociale, Franco Angeli ed.

S. Pinnelli, I servizi educativi per fare integrazione, Pensa multimedia 2011

 

ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA

L’attività didattica è organizzata in tre modalità

Lezioni frontali in aula

Lezioni in flipped classroom

Cooperative Learning

 

15. METODO DI VALUTAZIONE

Questionari e relazioni in corso di anno

Per gli studenti non frequentanti, questionario  completo fine anno

M. Striano, Pratiche educative per l’inclusione sociale, Franco Angeli ed.

S. Pinnelli, I servizi educativi per fare integrazione, Pensa multimedia 2011

Semestre
Primo Semestre (dal 21/09/2020 al 15/01/2021)

Tipo esame
Non obbligatorio

Valutazione
Orale - Voto Finale

Orario dell'insegnamento
https://easyroom.unisalento.it/Orario

Scarica scheda insegnamento (Opens New Window)(Opens New Window)